TAPPETI BALUCHI


Modelli, decorazioni e colori dei tappeti baluchi

I tappeti baluchi, sono prodotti da una popolazione tribale dalle origini misteriose collocate tra l’Afganistan, l’Iran e il Pakistan.
All’inizio la produzione di tappeti di baluchi non fu molto considerata dagli amanti e dai collezionisti di tappeti per questo una parte della produzione antica è andata perduta. Oggi, grazie alle sue decorazioni e la sua ottima fattura è diventato un prodotto apprezzato e amato da collezionisti e non solo.
Foto tratta da http://www.sapere.it
Le tecniche e i materiali adoperati per la realizzazione dei tappeti baluchi sono la lana, veramente di ottima qualità, adoperata per la trama mentre per l’ordito spesso usato il cotone.
Alcuni esemplari di tappeti di baluchi sono creati in seta, sono molto raffinati e si usa la cimosa il pelo di capra. I formati dei tappeti di baluchi sono di piccole dimensioni e sono create anche delle sacche di diverso tipo.
Per quanto riguarda le tipologie di decorazioni sono stati influenzati dalla tradizione persiana, per questo copiano mehrabi, boteh, mina khani, ma con una maggiore stilizzazione. Ci sono anche tappeti con decorazioni tipiche del turkmeni, come il Gul minore e maggiore in diversi modelli.
I colori dei tappeti baluchi, a differenza di altre tipologie di tappeti, usano tinte cupe e scure e spesso pregiudicano la nitidezza delle immagini iconografiche, questa tipologia vene denominata, non a caso, “opere nere” chiamate nella lingua “siali kar”.
Tra i colori dominano il blu notte, il testa di moro, verde cupi, rossi molto scuri e qualche zona in crema.
I tappeti baluchi sono venduti  nella città di Herat in Afghanistan, con il nome di Beluci di Herat" e nella città di Mashad, in Iran, e sono conosciuti come tappeti Beluci di Mashad.